Come scegliere il look per lo SPOSO

Sono lontani i tempi in cui lo sposo si limitava al classico e rigoroso abito scuro: oggi, come le spose, i futuri Sposi non lasciano nulla al caso, prestando un’attenzione minuziosa agli accessori e ai dettagli del proprio outfit, specchio del proprio stile e della propria personalità, con il consiglio di non esagerare però troppo… è pur sempre un matrimonio!

Di solito i futuri sposi puntano su un connubio perfetto di eleganza e classe. Inoltre lo sposo deve essere in linea con lo stile del matrimonio. Sappiamo benissimo che ciascuno sposo è un “mondo“, così come ogni cerimonia: il carattere del vostro compagno, lo stile ma anche data, ora e location della cerimonia influiranno notevolmente.

La nostra sarà una GUIDA alle tendenze moda delle più famose firme in fatto di groom fashion. Prendete spunto ma siate soprattutto voi stessi: non dimenticate un tocco di freschezza e d’innovazione per il vostro look.
TIGHT: è l’abito da sposo classico che permette l’utilizzo di alcuni accessori come cilindro e guanti. Buona norma vuole che il tight non è permesso se la sposa ha un abito corto. Se il tight vi sembra davvero una scelta troppo scontata, si può valutare il mezzo tight, meno formale del primo ma comunque dall’eleganza invariata. FRAC: abito da sposo ideale per le cerimonie serali o che si svolgono nel corso del tardo pomeriggio, il frac va portato con la giacca rigorosamente aperta. Consigliati i gemelli e il papillon, per dare quel tocco originale ma sempre d’impatto.

3 PEZZI: classico vestito composto da giacca, pantalone e gilet. Giacca a monopetto due bottoni e camicia bianca con il gilet… accessorio indispensabile in questa occasione. Sarebbe consigliato abbinare il “fiore all’occhiello” con accessori/bouquet della sposa come da tradizione.

SMOKING: Tradizione vuole che lo smoking non sia considerato un abito da matrimonio ma negli ultimi anni questa tendenza si è un po’ rivalutata. Lo smoking è permesso come abito da sposo solo durante gli eventi serali.

 

GILET A QUADRI:Quello che per anni è stato considerato un capo antiquato, oggi sta diventando un must: il gilet! Per lo sposo che vuole innovare, vi consigliamo un gilet dai colori forti: blu, rosa, verde e addirittura con stampe molto molto trendy come i quadri di ispirazione british.

BLAZER DOPPIETTO: un capo dal sapore innovativo ma vintage al contempo. Blu scuro, a quadri, in lino o in colori come il beige e il sabbia…il tocco finale? Una cravatta con stampe e una pochette abbinate. Look ideale per non passare inosservati!

 

 

 

DINNER JACKET: non è nulla di strano: è semplicemente un’alternativa più friendly e al contempo elegante per matrimoni di sera che strizzano l’occhio all’informalità.

HIPSTER STYLE: La cultura hipster ha ormai invaso anche il mondo wedding: il protocollo per le nozze è oggi molto meno restrittivo, in modo che possiate trasportare tranquillamente il vostro stile anche nel “giorno del sì”. Bretelle, papillon, occhiali in stile nerd, camicie a quadri, camicie a maniche corte, cappelli stravaganti, pantaloni skinny.. .sono solo alcuni dei capi imprescindibili per un stile indie, controcorrente, sfacciato.
Lasciando da parte il canonico abito scuro, il ventaglio di scelte per lo sposo, oggi, si amplia moltissimo.Ovviamente il tutto deve essere coordinato allo stile del matrimonio e del protocollo nuziale. Assolutamente proibito eclissare la sposa. È lei che dovrà sfoggiare l’abito bianco: quindi agli abiti da sposo total white. Meglio scegliere tonalità come il grigio o il sabbia. Un no categorico ai tessuti brillanti e alle cravatte-foulard che fanno immediatamente “agée“. Ultimo consiglio finale, distinguetevi dagli invitati.

E’ importante, a colpo d’occhio, riconoscere immediatamente lo sposo dagli altri invitati anche se, diversamente dall’abito di sposa, per lo sposo la situazione è sicuramente più complessa. Come fare, quindi? Puntare su un accessorio, su qualcosa che possa distinguere lo sposo dal resto delle persone presenti. Sarà un successo assicurato!

 

Per tutte le informazioni su  APULIASPOSI 2019 a Martina Franca clicca qui